Italia

Domenica 10 Giugno

Dal punto di vista di Clara

Sveglia alle 7. Colazione e poi i classici preparativi per la partenza ovvero assicurarsi che tutti gli sportelli della cucina siano chiusi, bloccare tavolo e sedie nelle loro posizioni, controllare che il box doccia sia chiuso e bloccato, riporre il cavo della corrente, usato per alimentarci in banchina, idem per la manichetta dell’acqua e sistemare tutto ciò che può spostarsi o rovesciarsi durante la navigazione.

Bene, fatto tutto ciò, si accendono i motori, si recupera la passarella naturalmente dopo aver sistemato le cime di attracco in modo che le si possano staccare balla barca ovvero “ passanti”quindi alla pompa di benzina per fare carburante e poi…. Partenza

Alle 9 lasciamo il porto di Bari direzione Polignano a mare

PH e Silvia

Silvia rimane seduta tutto il tempo accanto a Paolo che mentre fa le sue manovre la istruisce sul funzionamento dei 1000 strumenti della plancia di comando io invece un po’ prendo il sole, un po’ sgranocchio taralli un po’ gioco sul pc in attesa di arrivare a destinazione.

Alle 11 arriviamo davanti alla grotta, scattiamo qualche foto, ancoriamo e poi caliamo a mare il tender.

Polignano a Mare 1

Con il gommone andiamo a prenotare la cena di questa sera al ristorante della grotta e con quella scusa intendevamo andare in paese utilizzando il loro ascensore, ma arrivati alla grotta il cancelletto era chiuso. Sempre in gommone tentiamo di trovare un approdo per andare in paese ma non è stato possibile.

Polignano a Mare 2

Tornati alla barca, Silvia ha fatto il bagno poi abbiamo mangiato anche se nel bel mezzo del nostro pranzetto è arrivata la guardia costiera che ci ha invitati ad allontanarci da lì perché eravamo troppo sotto costa.

Penichellae poi eccomi qui a scrivere questo diario e poi… attesa attesa fina all’ora di cena

Silvia a Polignano a Mare

PH e CB a Polignano a Mare

Alle 8.30 circa siamo andati a cena nella famosa “ Grotta Palazzese”, posto stupendo dove abbiamo mangiato pochissimo, come in tutti quei posti, ma molto bene; il conto, inutile sottolinearlo, è stato “ alle stelle” ma già lo sapevamo quindi siamo riusciti a digerirlo bene.

Grotta Palazzese

Grotta Palazzese

Terminata la cena siamo stati in centro a fare un giretto in paese ed abbiamo fatto le foto davanti alla monumentale statua di Domenico Modugno

Domenico Modugno

E poi la notte, che notte!!!C’è stata, per tutta la notte, un’ondina di traverso che mi ha reso isterica; ad ogni mezz’ora ero sveglia con i muscoli in tensione perché anche sdraiati a letto non si riusciva a stare fermi.

Il mattino successivo, distrutta da 1000 dolori mi sono alzata sperando di andarmene al più presto e maledicendo per l’ennesima volta la vita da barca.

 

Lunedi' 11 Giugno

Dal punto di vista di Clara

Finalmente si parte, destinazione Monopoli.

Arrivati in porto si avvicina, con il suo gommone, il Sig. Giuseppe, persona molto simpatica e disponibile. Abbiamo attraccato al suo molo e finalmente la barca stava ferma, che meraviglia!!!

La sera abbiamo girato per il paese in cerca di una pizzeria che come specialità fa “ la puccia” che è una specie di grosso panino fatto con l’impasto della pizza e all’interno ciò che si desidera.

Purtroppo, essendo lunedì, era chiusa; allora siamo passati all’opzione B ovvero siamo entrati nel primo ristorante che abbiamo incontrato ma siamo stati fortunati è stata una buona cena.

 

Martedi' 12 Giugno

Dal punto di vista di Clara

Mattino ore 8.30, Silvia ed io eravamo in pozzetto a fare colazione con latte caffè e biscotti quando vediamo arrivare il Sig.Giuseppe con croissants caldi caldi; che meraviglia, che gentile. La giornata è cominciata di buon umore; in fondo basta poco.

Dopo la colazione Silvia è andata al mercato io invece dal parrucchiere.

Dopo pranzo ci siamo messi in viaggio per Brindisi e da li,domani, mercoledì 13 Giugno io prenderò l’aereo per ritornare a casa loro invece partiranno per la Grecia.

 

Mercoledi'13 Giugno

Dal punto di vista di Clara

Il viaggio da Monopoli a Brindisi è stato di 3 ore circa, c’è stato poco vento ma la solita ondina, rompi balle che ci ha fatto ballare per tutto il viaggio

Arrivati a Brindisi, a causa di una regata i posti migliori dove attraccare erano già stati occupati e noi siamo finiti, naturalmente, in un posto sfigato, abbastanza lontano dal centro paese, ma quello sarebbe niente; la cosa peggiore è innanzitutto la posizione, squallida e triste e i rumori ; altro che pace e tranquillità marine di fianco a noi c’è un palazzo in costruzione e gli operai che stanno lavorando hanno cominciato alle 6 del mattino con trapano martello flessibile e schiamazzi vari. Che bello!!!

 

Carissimi lettori sicuramente avrete trovato svariati errori ortografici che non mi sono curata di correggere.  Mi piace scrivere di getto, non correggo mai per non alterare, cambiando la forma, il vero senso di cio' che intendo esprimere.

 

7-13 Giugno

Riassunto delle puntate precedenti

 

Dal punto di vista di Silvia

Il 7 sera arrivo all’aeroporto di Bari dove mi viene a prendere la mia Erikuccia cara (nonostante il mattino dopo abbia la sveglia alle 3)! Ceniamo insieme sul lungomare di Palese con troccoli alle vongole veramente veraci e poi raggiungiamo i cantieri Ranieri dove sta la barca, o meglio il catamarano PH8, la mia dimora per i prossimi 3 mesi!

Paolo e Clara sono molto gentili e in una settimana mi ambiento velocemente, inizio a capire le loro abitudini e Clara mi insegna le basi della vita di bordo, tra un bourlesque e l’altro!

Insieme costeggiamo la Puglia e facciamo scalo a Polignano, indimenticabile per la cena in grotta, Monopoli e Brindisi.

PRO: il mare, la sveglia alle 9, scoprire nuovi posti e nuove cose.
CONTRO: dover far economia d’acqua, il mini-lavabo, le onde di traverso.

Insomma, non è cosí male la vita in barca!
 

Pour les amies français: ne pinaillez pas sur l’orthographie s.v.p.!

Le soir du 7 j’arrive à l’aéroport de Bari où ma chère Erika vient me chercher (même si le matin suivant elle devra se lever à 3h00)! On dine ensemble le long de la mer à Palese avec des pates aux fruits de mer et on va aux chantiers Ranieri où se trouve le bateau, ou mieux le catamaran PH8, ma demeure pour les prochaines 3 mois!
 
Paolo et Clara sont très gentils et dans la semaine j’ai le temps de m’acclimater rapidement, je commence à comprendre lors habitudes et Clara m’apprend les bases de la vie de bord, entre un bourlesque et l’autre!

Ensemble on longe les cotes de la Puglia et on s’arrête à Polignano, inoubliable dine dans la grotte, Monopoli et Brindisi.
 
POUR: la mer, le réveil à 9h00, découvrir nouveaux endroits et nouvelles choses.
CONTRE: épargner l’eau a bord, le mini-lavabo, les vagues en travers.

En gros, la vie en bateau n’est pas si mal!

Collage Puglia

 


2012 tappa 1.htm
2012-06-13